Il calcio che ci unisce

Posted on 24 ottobre 2016

In un fine settembre ancora estivo con i ragazzi delle comunità Pandora di Nizza e Castelboglione abbiamo dato vita a quella che potrebbe apparire ai giorni nostri una follia .

Mentre Su tutti i social rimbalzano link che riportano fatti di emarginazione e bullismo nei confronti di ragazzi disabili o “diversi”, in quel campetto soleggiato di Montabone hanno giocato a calcio semplicemente degli adolescenti.

Le due squadre, composte da ragazzi delle due strutture e ragazzi facenti parte di diverse squadre di calcio della zona, hanno portato in campo allegria, un po’ di sana competizione e tanto rispetto reciproco.

La giornata si è conclusa condividendo cibo, musica e tanta voglia di rivedersi!

“Ma Nino non aver paura di tirare un calcio di rigore, non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore un giocatore lo vedi dal coraggio dall’altruismo dalla fantasia”.  Francesco De Gregori